from source to sea

di trasparenze, di materie, di sperimentazioni

LA MOSTRA. 9’/ Unlimited, la nuova opera realizzata

da Beatrice Pediconi per la Collezione Maramotti,

costituisce un ulteriore sviluppo nella sua ricerca,

in cui l’artista si misura non soltanto con l’impiego della

fotografia ma realizza un vero e proprio ambiente in cui

il visitatore passa da una sala enorme con piccole polaroid

a una sala piccola dove grandi immagini lo sovrastano.

Nella prima deve fare lo sforzo di attraversare la sala

e di avvicinarsi per vedere meglio, mentre nell’altra è

passivo e totalmente invaso dalle immagini a tutto schermo.

Il tutto basato sulla performatività della materia, alla quale

l'artista romana si ispira fin dall’inizio della sua carriera.

Ad accompagnare questa esperienza immersiva sono

le partiture del gruppo sperimentale “Icarus Ensemble”,

basate sulla campionatura di suoni realizzati con l’acqua.

PROGETTO PERSONALE
CARTOTECNICA / 2019
IMG-1837.jpg
beatrice-pediconi-8211-untitled-2009.jpg
17668-ped.jpg

La progettazione dell'invito ha preso il via dalla poetica dell'artista:

“Sono ossessionata dall’idea del doppio, il lato negativo del positivo, la coesistenza degli opposti, la bellezza nella distruzione, la gioia nella sofferenza, la trasformazione di uno stato all’altro per poi ricominciare da capo”.

mockup pediconi 1.jpg
 

concept

Beatrice Pediconi

percorso mostra

L'invito ripropone il percorso espositivo della mostra, attraverso una lettura personale e immersiva delle opere della Pediconi, fatta di sovrapposizioni di piani e trasparenze, simmetrie e specularità.

tanti modi di fruizione